Anagoor  | bio

La compagnia Anagoor nasce nel 2000 a Castelfranco Veneto, su iniziativa di Simone Derai e Paola Dallan, ai quali si aggiungeranno successivamente Marco Menegoni, Moreno Callegari, Serena Bussolaro, Gayanée Movsisyan, Eliza Oanca, Monica Tonietto e molti altri, facendo dell’esperienza un progetto di collettività.

Dal 2004 al 2007 si dedica ad una totalizzante immersione nel teatro e nella poesia di Eschilo, studiando e mettendo in scena la trilogia dell’Orestea. Tre anni di lavoro che diventeranno uno momento fondativo del percorso e della visione artistica del gruppo.

Nel 2008 la compagnia è finalista al Premio Extra con Jeug*, un dialogo autentico seppur senza parole tra essere umano e animale, che non dimentica filtri e contraddizioni tra naturale e culturale: in scena Anna Bragagnolo e una giumenta non addestrata.

Nel 2009 in Tempesta tornano i temi cari alla compagnia: l’individuo di fronte ai vortici della Natura e della Storia sono rivisti attraverso gli umori della pittura di Giorgione, genius loci di Castelfranco e figura manifesto con cui il gruppo si presenta al Premio Scenario ricevendo una Segnalazione Speciale.

L’anno successivo, Anagoor è finalista al Premio Off promosso dal Teatro Stabile del Veneto, mentre nel 2011 entra a far parte del progetto Fies Factory e del network internazionale Apap.

Fra 2010 e 2011 la compagnia lavora all’articolato cluster di performance dedicate alla figura di Mariano Fortuny, alla memoria e all’eredità culturale: il progetto si conclude con lo spettacolo Fortuny, invitato alla Biennale di Venezia diretta da Alex Rigola.
Contemporaneamente con Tempesta Anagoor avvia una tournée internazionale che la conduce in Inghilterra, Danimarca, Portogallo e Francia.

Nel 2012 debuttano il film - concerto Et manchi pietà sulla vita della pittrice Artemisia Gentileschi, e L.I. Lingua Imperii il nuovo lavoro teatrale della compagnia: un canto corale attorno ad antiche odiose abitudini secondo le quali, nelle forme della caccia, alcuni uomini si sono fatti predatori di altri uomini e, ancora nel XX secolo, hanno intriso il suolo d’Europa del sangue di milioni di persone.

Nel 2013 la compagnia Anagoor è stata insignita del Premio HYSTRIO - CASTEL DEI MONDI.
Ha debuttato con la prima regia di un’opera: Il Palazzo di Atlante di Luigi Rossi (1642), libretto di Giulio Rospigliosi, alla 63° edizione della Sagra Musicale Malatestiana di Rimini.
Simone Derai è stato insignito del premio "Jurislav Korenić“ come miglior giovane regista per lo spettacolo "L.I. | LINGUA IMPERII" di Anagoor al GRAND-PRIX del 53mo Festival MESS di Sarajevo.

 

Anagoor negli anni è stata ospite di:
Prospettiva - Teatro Stabile di Torino, Festival Internazionale Castel dei Mondi - Andria, Short Theatre -  Roma, Vie Scena Contemporanea Festival – Modena, La Biennale Teatro - Venezia, Altri Percorsi - Teatro Stabile di Bolzano, Contemporanea Festival – Prato, Ipercorpo – Forlì, Palermo Teatro Festival, Operaestate Festival, Centrale Fies Drodesera, Teatro della Tosse - Genova, Festival MiTo, ONT Teatro al Parco - Parma, La Soffitta -  Bologna, Zoom Festival - Scandicci, Temps d’images Paris, London International Mime Festival, Vordingborg Waves Festival, Escrita na paisagem Festival -  Portogallo, London Italian Cultural Institute, Pim Off - Milano, Teatro Leonardo Milano, Teatro Fondamenta Nuove - Venezia, Angelo Mai – Roma, Oda Teatro – Foggia, Teatro Aurora – Marghera, Teatro Comunale – Casalmaggiore, L’Operagalleggiante Festival, Festival Volterrateatro, Festival STARTUP – Taranto, Il Pagliaio – Roma, Teatro Astra – Vicenza, Teatro Verdi – Padova, Festival Sguardi – Padova, Pa
esaggio con uomini, Open Sea Festival, Operakantika, Trento Film Festival, C4 Caldogno, Museo Fortuny – Venezia

 

contatti